Le sigarette elettroniche causano una malattia irreversibile chiamata “Polmone a Popcorn”

20181120_102252-2-640x333

Gli esperti del settore sostengono che un composto chimico chiamato diacetile, che si trova nei vaporizzatori degli aromi delle sigarette elettroniche, può causare una condizione definita come “Popcorn Lung”, ovvero l’infiammazione dei bronchioli che porta, tra alcuni sintomi, mancanza di respiro e affanno.

Tra il 2017 e il 2018 secondo Business Insider, l’utilizzo delle sigarette elettroniche è aumentato del 78%, in particolare a farne uso sono gli studenti tra scuole superiori e medie.

Dopo vari studi sul collegamento tra sigarette elettroniche e Popcorn Lung , la definizione medica data è di bronchiolite obliterante. Uno studio del 2015, ha rilevato di aver trovato il diacetile in 39 di esse testando su 51 sigarette. Lo studio non ha dimostrato che il vaping causa la bronchiolite obliterante, ma ha mostrato che alcuni vapori prodotti dalle sigarette elettroniche contenevano questo composto. Lo studio riporta: “A causa delle associazioni tra diacetile e bronchiolite obliterante si raccomanda un’azione urgente per valutare il grado di questa nuova esposizione al diacetile e ai relativi composti aromatizzanti delle sigarette elettroniche”.

Nel Regno Unito il diacetile è vietato nel liquido delle sigarette elettroniche. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) descrivono la bronchiolite obliterante come una “grave malattia dei polmoni che è irreversibile”. Il nome Popcorn Lung nacque circa 20 anni fa e fu’ scoperta da un gruppo di operai che avevano lavorato in una fabbrica di popcorn al microonde, dove hanno inalato l’aroma artificiale del burro. Un’indagine su altri operai della fabbrica che non avevano problemi respiratori ha svelato che c’era un collegamento tra la portata dei danni dalle vie respiratorie degli operai e la loro esposizione al diacetile.

Su questa vicenda sono stati effettuati altri studi e i casi di Popcorn Lung sono stati identificati anche negli operai di un impianto di produzione di diacetile e negli operai di uno stabilimento di lavorazione del caffè. Tuttavia, altri studi hanno svelato che il composto non si trova solo nelle sigarette elettroniche, ma che vi siano livelli molto più alti nel fumo delle sigarette tradizionali.

Fonte:
meteoweb.eu/2018/11/popcorn-lung-aromi-sigarette-elettroniche/1183457/